La Rete Nazionale degli Operatori dell’Usato nasce per promuovere e sostenere il settore del riutilizzo in Italia, un comparto produttivo che conta almeno 50.000 operatori, 80.000 persone impiegate e un volume di scambi in continua crescita.

É un settore che crea opportunità di lavoro, assorbimento sociale ed opportunità di consumo a basso costo, riduce significativamente lo spreco, esalta l’attenzione verso la qualità, conserva e rinnova nello scambio di cose appartenenti ad altre epoche la cultura materiale e la diffusione del sapere tra le generazioni.

Ridà corpo e senso allo scambio gratuito che è presente nella catena di distribuzione, rappresentando un autentico antidoto ai guasti della crisi economica e sociale che stiamo attraversando.

Notizie dalla Rete

Flussi paralleli rifiuti: Rete ONU audita da Commissione Ecomafie

COMUNICATO STAMPA Flussi paralleli di rifiuti: Rete ONU audita da “Commissione Ecomafie” La Rete Nazionale Operatori dell’Usato è stata audita dalla Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati, in merito all’approfondimento sui “Flussi paralleli di rifiuti”.  All’audizione hanno preso parte il Presidente di…

Dettagli

Presentato Rapporto Nazionale sul Riutilizzo 2021. Usato tiene. 1,6 MLD da preparazione al riutilizzo

COMUNICATO STAMPA RAPPORTO SUL RIUTILIZZO: IL SETTORE DELL’USATO TIENE NONOSTANTE I LOCKDOWN. 1,6 MILIARDI DI EURO POTREBBERO ESSERE GENERATI OGNI ANNO GRAZIE ALLA PREPARAZIONE PER IL RIUTILIZZO Torino, 1 luglio 2021 Il “Rapporto Nazionale sul Riutilizzo” è giunto alla sua settima edizione. Quest’anno l’Osservatorio del Riutilizzo di Occhio del Riciclone Italia lo ha realizzato in…

Dettagli